Il Consiglio dei PF discute la struttura ottimale per essere attrezzato per le sfide del futuro

Nella sua sessione del 6 e 7 dicembre 2023, il Consiglio dei PF ha discusso le sfide future a cui sarà confrontata la società e come il Settore dei PF le possa affrontare con una struttura ottimale. In parallelo sta portando avanti un dialogo con diversi partner e stakeholder. Dopo questi accertamenti e una consultazione preliminare interna, prenderà una decisione di orientamento strategico in merito. Il Consiglio dei PF ha inoltre preso atto con soddisfazione della quota di professoresse di nuova nomina e ha approvato le misure salariali 2024 per il personale del Settore dei PF.

Ottimizzazione dell’organizzazione e della struttura del Settore dei PF

Il Consiglio dei PF sta esaminando l’organizzazione e la struttura del Settore dei PF in modo che sia meglio attrezzato per affrontare le urgenti sfide attuali e quelle future. Un’eventuale nuova struttura genererà maggiore flessibilità ed efficacia nell’attuazione delle priorità strategiche del Settore dei PF. L’intento è creare un sistema che permetta di sfruttare le eccellenti capacità degli istituti di ricerca del Settore dei PF per sviluppare delle soluzioni alle grandi sfide sociali del nostro tempo, come il cambiamento climatico, le nuove fonti di energia, la biodiversità, la trasformazione digitale e la cibersicurezza. Il Consiglio federale ha inoltre incaricato il Settore dei PF di riesaminare la propria struttura nel contesto degli obiettivi strategici 2021-2024. La stessa raccomandazione è stata espressa anche dai gruppi di esperte ed esperti che hanno valutato il Settore dei PF nel 2019 e nel 2023. L’ultimo adeguamento strutturale è avvenuto 30 anni fa.

Nell’ambito del loro mandato, le istituzioni lavorano in modo efficace e con un’elevata qualità scientifica, ma incontrano dei limiti nell’elaborazione di questioni strategiche al di fuori del loro attuale portafoglio o quando è necessaria un’attività di coordinamento e cooperazione tra le istituzioni. Una rappresentanza delle direzioni dei quattro istituti di ricerca e dei due politecnici federali ha elaborato tre opzioni per una struttura futura del Settore dei PF. Il Consiglio dei PF ha discusso tali opzioni e sta mettendo a punto dei criteri chiari per poterle valutare. Desidera inoltre che si continui a sviluppare il concetto degli hub (piattaforme per collaborazioni pluriennali all’interno e all’esterno del Settore dei PF). Allo stesso tempo, ha previsto per i prossimi mesi degli scambi sui criteri e sulle opzioni con diversi stakeholder interni ed esterni, ai quali seguirà una consultazione interna che fungerà da base per la decisione di orientamento strategico che sarà presa nel 2024. Informazioni dettagliate in merito sono disponibili sul sito web del Consiglio dei PF (Link).

Consiglio dei PF preoccupato per il budget 2024

Il Settore dei PF è particolarmente colpito dalle misure di correzione della Confederazione. A partire dal 2024 gli verranno a mancare circa 80 milioni di franchi all’anno. Ciò è dovuto ai tagli pianificati alle uscite con un debole grado di vincolo e alla rinuncia alla compensazione del rincaro. I tagli pianificati colpiscono il Settore dei PF in un momento in cui la sua attrattività e reputazione internazionali hanno sofferto e continueranno a soffrire a causa della mancata associazione della Svizzera a Horizon Europe. Per contrastare la carenza di personale qualificato e gestire il forte aumento di studentesse e studenti sono necessari ulteriori investimenti. Il Consiglio dei PF spera che il Parlamento continui a considerare prioritari il settore ERI e il Settore dei PF e conceda loro le risorse finanziarie di cui hanno bisogno.

Più professoresse di nuova nomina

Per il Consiglio dei PF l’aumento della quota di donne attive nelle istituzioni del Settore dei PF in qualità di docenti o con funzioni dirigenziali riveste tuttora una grande importanza. La percentuale di professoresse di nuova nomina ha registrato un ulteriore incremento nel 2023, attestandosi al 48,9%. Negli ultimi cinque anni è sempre stata superiore al 30%, il che dovrebbe portare a un aumento duraturo del numero di professoresse attive nelle istituzioni del Settore dei PF.

Misure salariali per il personale del Settore dei PF

Il Consiglio dei PF ha condotto le trattative salariali per il 2024 con i partner sociali. Il corpo docente e il personale del Settore dei PF riceveranno una compensazione del rincaro dell’1,0%. Data la difficile situazione finanziaria della Confederazione, che si ripercuote negativamente anche sul Settore dei PF, non è possibile accordare una piena compensazione del rincaro. Come negli anni precedenti, l’1,2% della massa salariale determinante sarà a disposizione per misure salariali individuali basate sull’esperienza e sui risultati.

Nuove nomine nel servizio di ombudsman del Consiglio dei PF per il Settore dei PF dal 2024

Viste le direttive del Consiglio dei PF sul trattamento delle segnalazioni fatte dal personale del Settore dei PF e riguardanti comportamenti scorretti dal punto di vista giuridico o etico, il Consiglio dei PF istituisce un organo di mediazione. L’attuale ombudsman del Consiglio dei PF, l’avvocato Res Nyffenegger, ricopre questo mandato da oltre 10 anni e ha sempre svolto un lavoro eccellente. Dal 1° gennaio 2024 sarà sostituito da Michael Daphinoff  e da Cendrine Rouvinez. I due avvocati lavorano presso lo studio Kellerhals-Carrard e si occupano tra le altre cose di diritto del lavoro pubblico e privato.

Horizon Europe: il Consiglio dei PF ribadisce la necessità di una rapida associazione

Il Consiglio dei PF accoglie con favore gli sviluppi delle relazioni tra la Svizzera e l’Unione europea comunicati dal Consiglio federale e dalla Commissione europea. È lieto che gli scambi esplorativi siano ormai conclusi e che si possa procedere alla stesura dei mandati negoziali. La partecipazione ai programmi quadro europei di ricerca e innovazione è di importanza cruciale per il Settore dei PF. La pietra miliare attualmente raggiunta negli scambi tra la Svizzera e l’UE consente l’avvio immediato delle discussioni esplorative per l’associazione a Horizon Europe. Il Consiglio dei PF è molto soddisfatto di questo sviluppo positivo e auspica che la Svizzera e l’Unione europea concludano il più rapidamente possibile un accordo di piena associazione. L’associazione della Svizzera a Horizon Europe deve essere tenuta separata dagli altri negoziati tra la Svizzera e l’UE. Questo è l’unico modo per ottenere una sua rapida realizzazione.

Iniziativa nazionale per un’intelligenza artificiale affidabile

Il Consiglio dei PF ha preso atto con piacere del lancio dell’iniziativa congiunta «Swiss AI». Voluta dall’ETH di Zurigo e dall’EPFL, l’iniziativa mette a disposizione della ricerca svizzera una piattaforma aperta per modelli linguistici di grandi dimensioni (Large Language Models, LLMs) e posiziona così la Svizzera come leader mondiale nello sviluppo e nell’utilizzo di un’intelligenza artificiale trasparente e affidabile. La base dell’iniziativa è costituita dal nuovo supercomputer «Alps» del CSCS con processori grafici di ultima generazione e dallo Swiss Data Science Center (SDSC). In questo modo, il Settore dei PF è in grado di proseguire con la sua ricerca d’eccellenza nel settore dell’IA al servizio della scienza e della società. L’iniziativa permette inoltre di riunire il sapere e le conoscenze delle istituzioni svizzere della ricerca e dell’innovazione.

Drucken

Contatto

Gian-Andri Casutt

Responsabile comunicazione

+41 58 856 86 06

E-Mail

Consiglio dei PF

Häldeliweg 15

8092 Zurigo

Drucken

Contatto

Gian-Andri Casutt

Responsabile comunicazione

+41 58 856 86 06

E-Mail

Consiglio dei PF

Häldeliweg 15

8092 Zurigo

Potresti anche essere interessato a questo contenuto