Messaggio ERI 2025-2028: finanziamento insufficiente del Settore dei PF

Il Settore dei PF ha bisogno di un finanziamento federale adeguato e stabile per adempiere il suo ruolo di motore di innovazione della Svizzera e formare il personale qualificato di cui il Paese ha tanto bisogno. Le risorse finanziarie previste nel messaggio ERI per il Settore dei PF non gli permettono di svolgere questo compito. È quanto constata il Consiglio dei PF nella sua presa di posizione sul messaggio ERI 2025–2028. Il Consiglio dei PF ha inoltre avviato la fase preparatoria per la nomina di una direttrice o un direttore del WSL e ha nominato un nuovo membro nella Direzione del WSL e uno nella Direzione dell’Eawag.

Budget 2024 e messaggio ERI 2025–2028: sono necessari degli adeguamenti

Il Settore dei PF è un pilastro centrale del nostro sistema educativo d’alto livello e del nostro eccellente polo di ricerca e innovazione, che a loro volta costituiscono le basi per il successo e la prosperità della Svizzera. Per il Consiglio dei PF non ci sono subbi: solo se il messaggio ERI 2025–2028 prevede un tasso di crescita annuale del 2,5% in termini reali, il Settore dei PF potrà svolgere i suoi numerosi compiti a vantaggio dell’economia e della società svizzere e fornire pieno sostegno al nostro Paese nella risoluzione di sfide come la transizione energetica, la digitalizzazione e la cibersicurezza.

La bozza del messaggio ERI, invece, prevede per il Settore dei PF un tasso di crescita annuale in termini nominali dell’1,6% soltanto. Alla luce delle prognosi sul rincaro, si teme che ciò risulterà in una crescita in termini reali pari a zero o addirittura negativa con gravi ricadute non soltanto per il Settore dei PF ma per tutto il polo economico e di innovazione svizzero. La Svizzera rischia di perdere il vantaggio accumulato nei confronti di altre nazioni. La situazione è resa ancora più grave dalle riduzioni budgetarie per oltre 80 milioni di franchi all’anno che incombono a partire dal 2024 sul Settore dei PF a causa delle misure di risparmio del Consiglio federale. Essendo il 2024 l’anno di riferimento per il calcolo della crescita delle risorse nel messaggio ERI, i tagli previsti per quell’anno avranno ripercussioni finanziarie su tutto il periodo ERI 2025–2028.

Intelligenza artificiale: serve un’iniziativa nazionale

Nella sua presa di posizione sul messaggio ERI 2025–2028, il Consiglio dei PF ribadisce inoltre la necessità di unire tutte le forze che operano a livello nazionale nel campo dell’intelligenza artificiale (IA) e mettere a disposizione l’infrastruttura necessaria alle attività di ricerca, insegnamento e trasferimento di sapere e tecnologia. Così la Svizzera rafforzerà la sua competitività e manterrà la sua posizione nel campo della ricerca permettendo all’economia e alla società di trarre beneficio da questo ambito. Il Consiglio dei PF chiede al Consiglio federale di elaborare un messaggio speciale sull’IA e prevedere adeguate risorse finanziarie affinché le istituzioni universitarie e di ricerca svizzere, in collaborazione con l’economia e la società, possano dare il via ai lavori urgenti e necessari in questo campo. Il Settore dei PF è interessato e pronto a impegnarsi attivamente a favore di un’iniziativa di vasta portata dedicata all’IA.

Il Consiglio dei PF avvia la procedura per la nomina di una direttrice / un direttore del WSL

Su richiesta del Consiglio dei PF, il 4 giugno 2021 il Consiglio federale ha nominato Beate Jessel direttrice del WSL. Beate Jessel ha esercitato questa funzione fino al 31 luglio 2023 e da allora ricopre la carica di professoressa di sviluppo paesaggistico all’EPFL. Il Consiglio dei PF ha ora avviato la fase preparatoria per la nomina della persona che le succederà, istituendo a tal fine un’apposita Commissione preparatoria. Il bando di concorso sarà indetto a livello nazionale e internazionale. Il Consiglio dei PF intende presentare al Consiglio federale entro la seconda metà del 2024 una proposta per la nomina della nuova direttrice / del nuovo direttore del WSL.

Il Consiglio dei PF nomina Anita Risch membro della Direzione del WSL

Su richiesta del dott. Christoph Hegg, Acting Director del WSL, il Consiglio dei PF ha nominato la dott.ssa Anita Risch membro della Direzione del WSL. Anita Risch è un’insigne ricercatrice sulla biodiversità con una vasta rete di contatti nazionali e internazionali. Ecologa e libera docente all’ETH di Zurigo, conduce attività di ricerca sulle interazioni e le funzioni di animali, piante e organismi del suolo negli ecosistemi. Con la nomina di Anita Risch, dal 1° ottobre 2023 la Direzione del WSL sarà composta da tre donne e tre uomini.

Il Consiglio dei PF nomina Sara Marks membro della Direzione dell’Eawag

Su richiesta del prof. Martin Ackermann, direttore dell’Eawag, il Consiglio dei PF ha nominato la dott.ssa Sara Marks membro della Direzione dell’Eawag. Sara Marks vanta molta esperienza nell’applicazione dei risultati della ricerca nella pratica. Grazie alla sua formazione alla Stanford University, al lavoro di ricerca presso la Johns Hopkins University e ai progetti diretti in undici Paesi diversi, saprà ampliare ulteriormente la prospettiva globale della Direzione dell’Eawag. Con la nomina di Sara Marks, dal 1° novembre 2023 la Direzione dell’Eawag sarà composta da tre donne e quattro uomini.

Drucken

Contatto

Christoph Leuenberger

Sostituto responsabile comunicazione

+41 58 856 86 24

E-Mail

Consiglio dei PF

Häldeliweg 15

8092 Zurigo

Drucken

Contatto

Christoph Leuenberger

Sostituto responsabile comunicazione

+41 58 856 86 24

E-Mail

Consiglio dei PF

Häldeliweg 15

8092 Zurigo

Potresti anche essere interessato a questo contenuto