Il Consiglio federale definisce gli obiettivi strategici per il settore dei politecnici federali per gli anni 2021–2024

Il 21 aprile 2021 il Consiglio federale ha definito gli obiettivi strategici per il settore dei politecnici federali (Settore dei PF) per il periodo 2021–2024: si tratta soprattutto di mantenere l’eccellenza della ricerca e dell’insegnamento nel confronto internazionale. In quanto a tempi e contenuti gli obiettivi strategici sono adeguati al limite di spesa della Confederazione, che per l’attuale periodo di finanziamento ammonta a 10,8 miliardi di franchi.

Il Consiglio federale chiede in primo luogo al Settore dei PF di continuare a eccellere nella ricerca a livello internazionale e di offrire corsi interessanti e di ottima qualità. Altri obiettivi sono legati al ruolo centrale che il Settore dei PF svolge nel sistema svizzero dell’educazione, della ricerca e dell’innovazione, ad esempio riguardo alla gestione e allo sviluppo delle infrastrutture di ricerca e al loro utilizzo da parte dell’intera comunità scientifica. Va inoltre rafforzata la collaborazione con le università cantonali, le scuole universitarie professionali e i partner di ricerca privati e sostenuta l’attività imprenditoriale dei membri del settore. Sul piano internazionale occorre sviluppare ulteriormente la cooperazione e l’interconnessione con gli istituti più rinomati, per conservare l’attrattiva agli occhi degli studenti di maggior talento e dei migliori ricercatori. Rispetto al periodo precedente i temi della digitalizzazione, dell’energia, dell’ambiente e della sostenibilità assumono un peso ancora più importante. In materia di personale devono essere prese misure concrete per aumentare la quota delle donne nell’insegnamento e nella ricerca, in particolare nelle posizioni direttive e presso gli organi decisionali, per assicurare le pari opportunità, promuovere la diversità e prevenire ogni forma di discriminazione e molestia.

Dal periodo 2017–2020 il Consiglio federale gestisce il Settore dei PF tramite obiettivi strategici secondo i principi di gestione degli istituti resi autonomi della Confederazione. In base alla legge sui PF, definisce gli obiettivi a scadenza quadriennale dopo aver consultato il Consiglio dei PF. Gli obiettivi sono di natura strategica; l’attuazione operativa è di competenza del Consiglio dei PF. Questo approccio si è dimostrato efficace ai fini del raggiungimento degli obiettivi nel periodo 2017–2020: il Consiglio federale non ha quindi ritenuto opportuno modificare in modo sostanziale gli obiettivi strategici per il nuovo periodo 2021–2024, ma dove necessario sono stati apportati aggiornamenti e precisazioni e stabilite nuove priorità.

In quanto a tempi e contenuti gli obiettivi strategici sono adeguati al limite di spesa della Confederazione, che per il periodo 2021–2024 è stato fissato dal Parlamento a circa 10,8 miliardi di franchi.

Ogni anno il Consiglio federale informa il Parlamento e l’opinione pubblica sul raggiungimento degli obiettivi strategici nel Settore dei PF.

La responsabilità dell’attuazione degli obiettivi strategici spetta al Consiglio dei PF, che è l’organo strategico di direzione e vigilanza. Del Settore dei PF fanno parte, oltre ai due politecnici federali di Zurigo e Losanna, l’Istituto Paul Scherrer (PSI), l’Istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio (WSL), il Laboratorio federale di prova dei materiali e di ricerca (Empa) e l’Istituto federale per l’approvvigionamento, la depurazione e la protezione delle acque (Eawag).

Potresti anche essere interessato a questo contenuto