Consiglio dei PF, 23 settembre 2021

Nella seduta del 22-23 settembre 2021 il Consiglio dei PF, su richiesta del prof. dott. Joël Mesot, presidente dell’ETH di Zurigo, e del prof. dott. Martin Vetterli, presidente dell’EPFL, ha nominato 14 professoresse e 8 professori, ha assegnato 1 titolo di professore e ha ringraziato i 7 docenti uscenti. Negli ultimi 12 mesi, il Consiglio dei PF ha nominato complessivamente 23 donne e 30 uomini, il che corrisponde a una quota di donne del 43%.

Nuove nomine all’ETH di Zurigo

La prof.ssa dott.ssa Lint Barrage (*1985), attualmente professoressa assistente presso la University of California, negli Stati Uniti,
è nominata professoressa straordinaria di economia energetica e climatica presso il Dipartimento di management, di tecnologia e di economia. Il lavoro di ricerca di Lint Barrage si concentra sulle conseguenze macroeconomiche e sociali degli sviluppi ecologici e delle decisioni in materia di politica ambientale. Rivolge un’attenzione particolare alle ripercussioni delle politiche energetiche e climatiche sullo sviluppo economico. Con la sua nomina, il Dipartimento rafforza le competenze e le attività di ricerca in economia e politica energetica. Ne derivano inoltre importanti sinergie con le colleghe e i colleghi del Center for Energy Policy and Economics e dell’Energy Science Center.

Florian Tramèr (*1991), attualmente dottorando presso la Stanford University, negli Stati Uniti, è nominato professore assistente tenure-track di informatica presso il Dipartimento di informatica. Il lavoro di ricerca di Florian Tramèr esplora le interazioni tra privacy, sicurezza e machine learning. La sua dissertazione verte sugli attacchi a sistemi didattici automatici. Il suo lavoro sull’utilizzo di ad blocker visivi ha suscitato grande attenzione nel settore e ha influenzato Adblock Plus, una delle applicazioni leader nel campo degli ad blocker che vanta attualmente milioni di utenti. Florian Tramèr ha inoltre esperienza nel settore privacy e sicurezza di smart contract e criptovalute. Con la sua nomina si rafforza in maniera decisiva il legame tra i programmi di ricerca in sicurezza informatica e apprendimento automatico all’interno del Dipartimento.

Il dott. Michal Wieczorek (*1987), attualmente post-dottorando presso la Rockefeller University di New York, negli Stati Uniti, è nominato professore assistente di approcci integrativi in biologia strutturale presso il Dipartimento di biologia. Il lavoro di ricerca di Michal Wieczorek si concentra sull’analisi del citoscheletro. Le anomalie dei processi citoscheletrici possono essere all'origine di diverse patologie e la loro eliminazione rappresenta l’obiettivo di diverse terapie oncologiche. Con la nomina di Michal Wieczorek, il Dipartimento di biologia rafforza in maniera ottimale le relazioni intradipartimentali tra i settori di ricerca della biochimica, della biologia cellulare, della biologia strutturale e della biofisica. Ne deriveranno interazioni e sinergie anche con le colleghe e i colleghi dell’Istituto Paul Scherrer (PSI), ma anche nel campo delle scienze della salute e della chimica.

La prof.ssa dott.ssa Sarah Zerbes (*1978), attualmente professoressa ordinaria presso l’University College London, in Gran Bretagna, è nominata professoressa ordinaria di matematica presso il Dipartimento di matematica. L’ambito di ricerca di Sarah Zerbes è costituito dalla teoria dei numeri, in particolare dalla geometria aritmetica. Ha recentemente sviluppato nuovi metodi per costruire i cosiddetti sistemi di Eulero. Con questi nuovi strumenti ha ottenuto progressi sostanziali nel campo della congettura di Birch e Swinnerton-Dyer, che rappresenta uno dei problemi irrisolti più noti e misteriosi della matematica. Ricercatrice pluripremiata, nel 2015 ha ricevuto anche una sovvenzione ERC Consolidator Grant. Con la nomina di Sarah Zerbes a professoressa ordinaria, il Dipartimento di matematica si arricchisce di una teorica dei numeri di eccellenza mondiale che rafforzerà questo importante ambito della matematica.

Promozioni all’ETH di Zurigo

Il prof. dott. Marco Hutter (*1985), attualmente professore assistente tenure-track presso l’ETH di Zurigo, è nominato professore straordinario di sistemi robotici presso il Dipartimento di ingegneria meccanica e dei processi. Marco Hutter dirige il Robotic Systems Lab e si occupa dello sviluppo di sistemi robotici intelligenti da impiegare in ambienti impegnativi. Elabora innovativi modelli di sistemi di propulsione seriali elastici per robot deambulanti. Nel 2017 le ricerche da lui guidate hanno portato all’istituzione di ANYmal e della ANYmal Research Initiative, una delle più importanti reti di cooperazione nel campo della robotica deambulante. Precursore riconosciuto a livello mondiale e leader nel proprio campo, ha ricevuto vari riconoscimenti, tra cui una sovvenzione ERC Starting Grant nel 2019.

La prof.ssa dott.ssa Tanja Stadler (*1981), attualmente professoressa straordinaria presso l’ETH di Zurigo, è nominata professoressa ordinaria di evoluzione computerizzata presso il Dipartimento di biosistemi. Tanja Stadler si occupa dello sviluppo di metodi matematici e bioinformatici per l’individuazione di processi dinamici ed è considerata una ricercatrice di spicco nel nuovo campo della dinamica filogenetica. Ha un bilancio di pubblicazioni straordinario e ha ricevuto numerosi riconoscimenti prestigiosi, tra cui una sovvenzione ERC Starting Grant nel 2013 e una sovvenzione ERC Consolidator Grant nel 2021. Tanja Stadler fa parte della Swiss National COVID-19 Science Task Force fin dalla sua istituzione nel 2020 e ad agosto 2021 ne è diventata la direttrice.

Nuove nomine all’EPFL

La dott.ssa Tiffany Abitbol (*1980), attualmente ricercatrice presso i Research Institutes of Sweden (RISE), in Svezia, è nominata professoressa assistente tenure-track di scienze e ingegneria dei materiali presso la Facoltà di scienze e tecnologia dell’ingegneria. Il lavoro di ricerca di Tiffany Abitbol si occupa della cellulosa, in particolare dell’ambito della nanocellulosa e degli ecomateriali, e mira a sviluppare nuovi materiali funzionali da componenti a base biologica. Nel contesto delle urgenti questioni ambientali, Tiffany Abitbol svolge un ruolo importante nello sviluppo di materiali sostenibili. La sua nomina rafforzerà e aumenterà la visibilità di questo ambito presso l’EPFL, generando nuove cooperazioni con altri ambiti universitari e con partner industriali.

La dott.ssa Meret Aeppli (*1989), attualmente post-dottoranda presso la University of Stanford, negli Stati Uniti, è nominata professoressa assistente tenure-track di scienze ingegneristiche ambientali presso la Facoltà di costruzione, architettura e ambiente. Meret Aeppli si occupa di reazioni di ossidoriduzione e del ruolo del suolo nel ciclo globale del carbonio. Ricerca misure sostenibili a tutela del carbonio nel suolo e volte alla mitigazione delle ripercussioni negative del cambiamento climatico. Presso l’EPFL svilupperà un programma di ricerca atto a comprendere il ciclo del carbonio nei bacini idrografici, occupandosi in particolare dell’analisi della stabilizzazione del carbonio nei terreni in aree a forte contrasto come quelle in quota o presso le pianure alluvionali, molto presenti in Svizzera.

La prof.ssa dott.ssa Olga Fink (*1983), attualmente professoressa assistente presso l’ETH di Zurigo nonché ricercatrice affiliata presso il Massachusetts Institute of Technology (MIT), negli Stati Uniti, è nominata professoressa assistente tenure-track di scienze ingegneristiche della costruzione presso la Facoltà di costruzione, architettura e ambiente. Olga Fink svolge ricerca sullo sviluppo di algoritmi intelligenti in infrastrutture complesse e in sistemi industriali. È considerata un’esperta nel campo del deep learning e degli algoritmi ibridi per sistemi di manutenzione intelligenti. Fa parte di numerosi comitati, è esperta presso Innosuisse e partecipa a vari gruppi di lavoro dell’ETH di Zurigo. Le sue competenze specialistiche e i suoi interessi di ricerca rafforzeranno notevolmente il campo dell’ingegneria della costruzione presso l’EPFL nell’ambito della manutenzione predittiva dei sistemi infrastrutturali.

La prof.ssa dott.ssa Maryam Kamgarpour (*1982), attualmente professoressa assistente presso la University of British Columbia, in Canada, nonché professoressa assistente presso l’ETH di Zurigo, è nominata professoressa assistente tenure-track di ingegneria meccanica presso la Facoltà di scienze e tecnologia dell’ingegneria. Maryam Kamgarpour si occupa dello sviluppo di teorie e algoritmi di comando automatizzato per lo sviluppo di sistemi ciberfisici sicuri e affidabili, che trovano applicazione in vari ambiti, dalle smart grid alle reti di trasporto intelligenti, passando per la robotica. Per il corretto funzionamento dei sistemi autonomi, in cui la sicurezza e l’affidabilità rappresentano la priorità, questo ambito di ricerca è fondamentale. La ricercatrice, che nel 2016 ha ottenuto una sovvenzione ERC Starting Grant, rappresenta una nuova importante risorsa per l’EPFL, per rispondere alle crescenti esigenze dell’Istituto di ingegneria meccanica.

La prof.ssa dott.ssa Marianne Liebi (*1984), attualmente capogruppo dell’Empa e adjunct associate professor presso la Chalmers University of Technology, in Svezia, è nominata professoressa assistente tenure-track di scienze dei materiali presso la Facoltà di scienze e tecnologia dell’ingegneria nonché presso l’Istituto Paul Scherrer (PSI). Il lavoro di ricerca di Marianne Liebi si occupa dello sviluppo di metodi per la caratterizzazione dei materiali, inclusi i materiali di provenienza biologica come l’osso, per mezzo di raggi X. Ricercatrice innovativa molto richiesta a livello internazionale, ha creato un’ampia rete di cooperazioni. È fortemente impegnata nell’insegnamento e rappresenta un esempio per le future generazioni di ingegnere. Con la sua nomina, l’EPFL e il PSI rafforzano un ambito di ricerca tanto complesso quanto attuale.

La prof.ssa dott.ssa Charlotte Malterre-Barthes (*1977), attualmente professoressa assistente presso la Harvard University, negli Stati Uniti, è nominata professoressa assistente tenure-track di architettura e progettazione urbana presso la Facoltà di costruzione, architettura e ambiente. Charlotte Malterre-Barthes si occupa di trasformazioni territoriali e processi di urbanizzazione e svolge ricerca in materia di accesso alle risorse naturali, ecologia ed economia politica. Studia tematiche correlate concernenti l’emergenza climatica, i materiali, i sistemi alimentari, i movimenti migratori, gli habitat spontanei e la speculazione immobiliare impiegando metodi di ricerca di vario tipo, dalle immagini satellitari agli studi sul campo. Per sei anni direttrice del Master di Urban Design dell’ETH di Zurigo, è anche socia fondatrice del Parity Group e del Parity Front, associazioni che promuovono l’uguaglianza nel campo dell’architettura. È inoltre componente di varie commissioni e codirettrice di un proprio studio di architettura.

La dott.ssa Kirsten Moselund (*1976), attualmente ricercatrice presso IBM Research a Zurigo, è nominata professoressa ordinaria di elettrotecnica e microtecnica presso la Facoltà di scienze e tecnologia dell’ingegneria e presso l’Istituto Paul Scherrer (PSI). Kirsten Moselund si occupa della progettazione, produzione e caratterizzazione di nuovi elementi costruttivi nanoelettronici dal consumo elettrico molto ridotto. Il suo lavoro di ricerca è caratterizzato dal legame tra tecnologia e fisica, che le permette di progettare dispositivi innovativi. Kirsten Moselund dirigerà il laboratorio di nanofotonica del PSI, che si occupa dell’utilizzo delle nanotecnologie nel campo della luce a onde corte. Rafforzerà sia la collaborazione con l’EPFL che con l’industria e, grazie alla sua vasta esperienza nell’industria, promuoverà la fondazione di nuove start-up. 

Il dott. Anirudh Raju Natarajan (*1990), attualmente post-dottorando presso la University of California, negli Stati Uniti, è nominato professore assistente tenure-track di scienze dei materiali presso la Facoltà di scienze e tecnologia dell’ingegneria. Anirudh Natarajan svolge ricerca nel campo della teoria e della simulazione dei materiali, con l’obiettivo di scoprire e sintetizzare nuovi materiali. Con il suo ambizioso piano di ricerca si occuperà di una serie di problemi legati alle scienze dei materiali, da cui potrebbero potenzialmente derivare nuove applicazioni. Parallelamente lavorerà all’ulteriore sviluppo di metodi di simulazione. Un eccellente ricercatore, assumerà un importante ruolo nell’ampliamento e nella diversificazione delle attività dell’EPFL nell’ambito della modellizzazione basata sulle scienze dei materiali.

La prof.ssa dott.ssa Sarah Nichols (*1984), attualmente professoressa assistente presso la Rice University, negli Stati Uniti, e titolare di uno studio di architettura, è nominata professoressa assistente tenure-track di architettura presso la Facoltà di costruzione, architettura e ambiente. Nel suo lavoro di ricerca Sarah Nichols si occupa della storia dei materiali edili, dell’ottenimento dei materiali e delle prassi edili in Svizzera in relazione a questioni politiche ed ecologiche. Attualmente si sta concentrando sul ruolo del calcestruzzo, fornendo un importante contributo al dibattito sull’economia circolare e alla questione dei materiali edili sostenibili. Con la nomina di questa emergente storica e teorica dell’architettura, l’istituto rafforza l’insegnamento e l’influenza scientifica in un ambito di ricerca di grande importanza sociale.

La prof.ssa dott.ssa Stefana Parascho (*1986), attualmente professoressa assistente presso la Princeton University, negli Stati Uniti, è nominata professoressa assistente tenure-track di architettura presso la Facoltà di costruzione, architettura e ambiente. In veste di ricercatrice, architetta e docente, Stefana Parascho opera all’intersezione tra architettura e digitalizzazione e si occupa in particolare di progetti computerizzati e modelli architettonici integrativi. Ricercatrice pluripremiata, si pone l’obiettivo di promuovere l’interdisciplinarità in ambito architettonico attraverso lo sviluppo di metodi produttivi digitali e processi di fabbricazione robotizzati. Stefana Parascho possiede tutte le qualità scientifiche e personali di una ricercatrice e docente di punta, che rafforzeranno l’EPFL in questo ambito di ricerca di rilevanza sociale. 

Il dott. Andrew Sonta (*1993), attualmente post-dottorando presso la University of Columbia, negli Stati Uniti, è nominato professore assistente tenure-track di ingegneria della costruzione presso la Facoltà di costruzione, architettura e ambiente. Il lavoro di ricerca di Andrew Sonta si concentra su tecniche di modellizzazione, analisi e design basate sui dati al fine di migliorare gli obiettivi sociali ed ecologici nell’ambiente plasmato. Intende affrontare le sfide della sostenibilità urbana in un’ottica multidisciplinare. Si occupa inoltre delle interconnessioni fisiche tra il consumo energetico e l’efficienza della gestione di edifici. Oltre allo sviluppo di un nuovo programma di ricerca, contribuirà anche a nuovi cluster della facoltà, partecipando allo Smart Living Lab di Friburgo e al nuovo centro CLIMACT.

Promozioni all’EPFL

La prof.ssa dott.ssa Esther Amstad (*1983), attualmente professoressa assistente tenure-track presso l’EPFL, è nominata professoressa straordinaria di scienze dei materiali presso la Facoltà di scienze e tecnologia dell’ingegneria. Esther Amstad svolge ricerca nel campo della chimica dei materiali, della microfluidica, delle scienze dei polimeri e dei materiali biomimetici. Grazie alla creatività del suo approccio di ricerca applicato è considerata una ricercatrice di punta a livello internazionale nel campo della materia soffice, che guida in nuove direzioni tramite il suo lavoro. Grazie a importanti cooperazioni accademiche e industriali, a un insegnamento di elevata qualità e a un lavoro di ricerca innovativo, contribuirà a rafforzare le scienze dei materiali e collegare vari campi della scienza e dell’ingegneria.

Il prof. dott. David Atienza Alonso (*1978), attualmente professore straordinario presso l’EPFL, è nominato professore ordinario di ingegneria elettrica presso la Facoltà di scienze e tecnologia dell’ingegneria. David Atienza sviluppa efficienti sistemi incorporati e circuiti a multiprocessore per l’Internet delle cose. È un esperto leader a livello internazionale nel campo della progettazione 3D di circuiti integrati e fornisce attualmente un importante contributo nel campo dei multiprocessor systems on chip (MPSoC), con applicazioni nei settori dell’Edge AI e dei sistemi cloud. David Atienza persegue l’obiettivo di appoggiare la prossima tappa della rivoluzione digitale dei dati e di affrontare con responsabilità le ripercussioni ecologiche ed economiche dell’era dell’Internet delle cose.

Il prof. dott. Bruno Emanuel Ferreira De Sousa Correia (*1980), attualmente professore assistente tenure-track presso l’EPFL, è nominato professore straordinario di bioingegneria presso la Facoltà di scienze e tecnologia dell’ingegneria. Il lavoro di ricerca di Bruno Correia si occupa della progettazione di proteine e in particolare della sintesi proteica e della previsione delle strutture proteiche, un ambito decisivo per lo sviluppo dei vaccini. Grazie al suo originale lavoro di ricerca, fondato su un approccio computerizzato e sperimentale, Bruno Correia è considerato un ricercatore leader a livello internazionale nel campo della sintesi proteica, della progettazione di vaccini e della terapia genica. Le sue cooperazioni accademiche e industriali contribuiscono a rafforzare l’importante campo della bioingegneria. 

Il prof. dott. Brice Lecampion (*1976), attualmente professore assistente tenure-track presso l’EPFL, è nominato professore straordinario di geoenergia presso la Facoltà di costruzione, architettura e ambiente. Brice Lecampion si occupa di questioni di ricerca fondamentali e applicate relative a progetti geoenergetici nel sottosuolo (energia geotermica profonda, immagazzinamento di CO2, trasporto e immagazzinamento di gas) e punta sia a migliorare la prassi industriale che a mettere a disposizione di personalità politiche, organi di regolamentazione e opinione pubblica le sue competenze specialistiche. Con la sua robusta esperienza in ambito industriale e il suo lavoro sperimentale, dà un contributo essenziale alla propria area specialistica ed è considerato un ricercatore leader a livello mondiale. 

La prof.ssa dott.ssa Elisa Oricchio (*1979), attualmente professoressa assistente tenure-track presso l’EPFL, è nominata professoressa straordinaria di scienze della vita presso la Facoltà di scienze della vita. Il lavoro di ricerca di Elisa Oricchio si concentra sulla comprensione del ruolo dei mutamenti genetici ed epigenetici nella carcinogenesi e sul modo in cui tali mutamenti influenzano la reazione ai trattamenti oncologici. Ha sviluppato metodi molto ambiziosi nel campo della genomica e dell’analisi della struttura della cromatina, di grande interesse per l’intera facoltà. Il suo lavoro non è importante solo a livello scientifico, bensì identifica anche nuovi potenziali bersagli per lo sviluppo di terapie per il trattamento delle pazienti oncologiche e dei pazienti oncologici. Nota ricercatrice, è un’esperta leader nel proprio campo e un’apprezzata docente. 

Assegnazione del titolo di «Professoressa» o «Professore»

Il dott. Anastasios Vassilopoulos (*1972), attualmente assistente scientifico senior presso la Facoltà di costruzione, architettura e ambiente dell’EPFL, è nominato professore titolare dell’EPFL. Anastasios Vassilopoulos svolge ricerca su materiali avanzati per strutture sostenibili e presso la facoltà ha sviluppato con ottimi risultati l’ambito di ricerca della fatica dei componenti in materiali compositi. I suoi elaborati forniscono un importante contributo a una nuova generazione di materiali avanzati ed è considerato un ricercatore leader nel proprio campo.

Ringraziamenti ai docenti uscenti (ETH di Zurigo)

Il prof. dott. Michael Ambühl (*1951), attualmente professore ordinario di negoziazione e gestione dei conflitti presso il Dipartimento di management, di tecnologia e di economia, andrà in pensione alla fine di gennaio 2022. Michael Ambühl è entrato nell’ETH di Zurigo come studente, conseguendo il dottorato nel 1980. Dal 1982 al 2013 ha svolto funzione pubblica, lavorando anche per la Missione presso l’UE a Bruxelles, come capo dell’Ufficio dell’integrazione e come segretario di Stato. Ha partecipato in maniera determinante a numerose importanti trattative, per cui nel 2013 il Consiglio dei PF l’ha nominato professore ordinario al fine di mettere a frutto la sua esperienza politica e diplomatica nell’ambito dell’insegnamento e della ricerca universitari. Oltre alla propria cattedra, Michael Ambühl ha istituito e diretto la Swiss School of Public Governance (SSPG). 

Il prof. dott. Michael Detmar (*1957), attualmente professore ordinario di farmacogenomica presso il Dipartimento di chimica e di scienze biologiche applicate, andrà in pensione alla fine di gennaio 2022. Michael Detmar ha iniziato a operare come professore ordinario presso l’ETH di Zurigo nel 2004. I punti salienti del lavoro di ricerca di Michael Detmar sono la biologia tumorale, il controllo molecolare delle flogosi croniche e lo sviluppo di terapie personalizzate. Nel 2015 il suo lavoro è stato onorato con la nomina a membro della «Deutsche Akademie der Naturforscher Leopoldina – Nationale Akademie der Wissenschaften». Dal 2013 al 2021 Michael Dietmar è stato membro del consiglio per la ricerca dell’FNS. Ha ricevuto numerosi premi, è coeditore di varie riviste scientifiche e consulente di istituzioni e aziende internazionali.

Il prof. dott. Qiuting Huang (*1957), attualmente professore ordinario di elettronica presso il Dipartimento di informatica e ingegneria elettrica, andrà in pensione alla fine di gennaio 2022. Qiuting Huang ha iniziato a operare come professore assistente presso l’ETH di Zurigo nel 1993. Negli ultimi 30 anni è stato pioniere in varie discipline nel campo dei circuiti e sistemi integrati. È inoltre considerato uno degli esperti principali nell’ambito dei circuiti integrati ad alta frequenza per la telefonia mobile. Tra il 2013 e il 2015 è stato direttore degli studi del Dipartimento di informatica e ingegneria elettrica. Docente universitario dalla grande dedizione, ha inoltre ricevuto numerosi riconoscimenti e onorificenze ed è stato e continua a essere membro di vari comitati.

Il prof. dott. Simon Löw (*1956), attualmente professore ordinario di geologia applicata presso il Dipartimento di scienze della Terra, andrà in pensione alla fine di gennaio 2022. Simon Löw ha iniziato a operare come professore ordinario presso l’ETH di Zurigo nel 1996. Il suo lavoro di ricerca si concentra sui processi idromeccanici nelle rocce fratturate con metri di misura rilevanti per i progetti. È considerato un esperto internazionale nei settori dello stoccaggio nucleare definitivo, delle gallerie in profondità e dei movimenti di massa nella roccia. Attualmente presiede la commissione nazionale di esperti per lo stoccaggio in strati geologici profondi. Presso l’ETH di Zurigo ha retto per diversi anni in veste di direttore e vicedirettore le sorti dell’Istituto geologico, contribuendo a plasmarlo in maniera significativa.

Il prof. dott. Danilo Pescia (*1956), attualmente professore ordinario di fisica sperimentale presso il Dipartimento di fisica, andrà in pensione alla fine di gennaio 2022. Danilo Pescia ha studiato fisica presso l’ETH di Zurigo e nel 1992 è stato nominato professore straordinario. Il suo lavoro di ricerca si occupa principalmente del magnetismo dei sistemi a basse dimensioni e delle relative transizioni di fase con la massima risoluzione spaziale e temporale. Come riconoscimento per il suo lavoro rivoluzionario nel campo del magnetismo dei metalli 3D e a favore dello sviluppo dei fondamenti per la produzione di strati sottilissimi di metalli di transizione, nel 2018 Danilo Pescia è stato eletto membro individuale dell’Accademia svizzera delle scienze tecniche. È stato per vari anni delegato agli studi del Dipartimento di fisica nonché docente universitario. 

La prof.ssa dott.ssa Annette Spiro (*1957), attualmente professoressa ordinaria di architettura e costruzione presso il Dipartimento di architettura, andrà in pensione alla fine di gennaio 2022. Annette Spiro ha studiato architettura presso l’ETH di Zurigo e nel 2007 è stata nominata professoressa ordinaria. Si occupa della tecnologia in ambito edilizio e affronta questioni legate all’integrazione della costruzione nel progetto architettonico. La sua attività sia di ricerca che di insegnamento ha plasmato la prassi della sua disciplina. Docente entusiasta, ha sviluppato modelli didattici lungimiranti. Le sue opere architettoniche hanno contribuito al posizionamento internazionale del Dipartimento nell’ambito della disciplina architettonica. È stata inoltre direttrice di dipartimento e ha fatto parte di diverse commissioni.

Ringraziamenti ai docenti uscenti (EPFL)

Il prof. dott. Pablo Rivera-Fuentes (*1984), attualmente professore assistente tenure-track di biologia chimica, lascerà l’università alla fine di gennaio 2022. Pablo Rivera-Fuentes svolge ricerca nei campi dell’imaging molecolare, della sintesi organica e della chimica biologica. Si concentra sulla visualizzazione dei legami intracellulari come mezzo per comprendere meglio l’interazione dei processi che hanno luogo all’interno delle cellule. Si dimette per assumere una cattedra straordinaria presso l’Università di Zurigo.
Il Consiglio dei PF ringrazia la professoressa e i professori uscenti per il lavoro svolto nell’ambito della scienza, dell’insegnamento e dell’amministrazione accademica.