Consiglio federale, 05 luglio 2017

Il 5 luglio 2017 il Consiglio federale ha conferito la carica di vicepresidente del Consiglio dei PF a Beth Krasna, che ne fa parte da molti anni in qualità di membro. Beth Krasna succede a Paul Herrling, il cui mandato termina alla fine del 2017. Il Consiglio federale ha inoltre chiamato a far parte del Consiglio dei PF Susan Gasser. Beth Krasna e Susan Gasser entreranno in carica il 1° gennaio 2018.

Beth Krasna

Beth Krasna (nata nel 1953) è membro del Consiglio dei PF dal 2003 e dal 2008 è presidente del comitato di audit del Consiglio; è inoltre membro indipendente di un consiglio di amministrazione a Ginevra. Dispone di ottimi contatti a livello internazionale e conosce a fondo i compiti del Consiglio e le sfide alle quali devono far fronte le istituzioni del settore dei PF in campo scientifico e politico. Con la scelta di Beth Krasna, nella presidenza del Consiglio dei PF sono ora rappresentati entrambi i sessi nonché la Svizzera tedesca e romanda.

Susan Gasser

Susan Gasser (nata nel 1955) dirige il Friedrich Miescher Institute for Biomedical Research e insegna biologia molecolare all’università di Basilea. È tra gli scienziati di spicco nel suo campo e una delle personalità più note del nostro Paese nel settore delle scienze della vita. Oltre a un curriculum scientifico di eccellenza, vanta solide conoscenze per quanto riguarda le questioni di politica della scienza e dell’innovazione rilevanti per il Consiglio dei PF grazie alla pluriennale collaborazione con istituzioni quali il Fondo nazionale svizzero, le Accademie svizzere delle scienze e il Consiglio svizzero della scienza e dell’innovazione.

ll Consiglio dei PF è l’organo di direzione strategica e di vigilanza del settore dei PF. I suoi membri vengono nominati dal Consiglio federale su proposta del Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR). Fritz Schiesser riveste la carica di presidente. Il settore dei PF comprende i due politecnici federali di Zurigo e Losanna e i quattro istituti federali di ricerca PSI, WSL, Empa ed Eawag.