L’EPFL ha dato vita ai moderni mouse per il computer e ad ambiziosi progetti scientifici, nonché a innovazioni sostenibili, come le celle di Grätzel, l’aereo a energia solare di Solar Impulse, l’hydroptère

(la barca a vela più rapida del mondo) e l’iniziativa faro europea Human Brain Project (HBP).

Il rinomato politecnico offre corsi per qualsiasi livello di studio (dalla laurea triennale al dottorato) e cresce con notevole velocità da quando, nel 1969, è diventato un istituto federale. Situato direttamente lungo le sponde del lago Lemano, l’EPFL ospita circa 16 000 persone, di cui oltre 10 000 studenti e dottorandi e quasi 5 800 collaboratori impiegati nell’insegnamento e nella ricerca, in area tecnica e nell’amministrazione, di cui oltre 320 tra professori e professoresse.

Il campus offre un ambiente lavorativo ultramoderno e condizioni di vita ottimali per chi vuole insegnare e fare ricerca, caratteristiche che trovano il proprio simbolo nel singolare edificio Rolex Learning Center. Con 125 nazioni rappresentate, l’EPFL è uno dei centri universitari più internazionali del mondo. A partire dalla laurea specialistica i corsi si tengono per la maggior parte in inglese.

L’EPFL riconosce valore preminente alla promozione delle collaborazioni internazionali, delle sponsorizzazioni e dei progetti congiunti tra scienza e industria. Il campus comprende anche l’«EPFL Innovation Park», ovvero degli spazi in cui quasi 170 start-up e centri di ricerca di rinomate aziende beneficiano di un ambiente dinamico. Il politecnico dà vita in media a 15 start-up all’anno – nel 2015 addirittura a 18 – in cui sono stati investiti oltre 110 mio. CHF di capitale di rischio.